Malattie Letterarie

Parliaaamo di libri: ancora una volta un videotag che ho trovato su YouTube sul canale di Arianna che ho messo per iscritto apposta per il blog 😀
Molto semplice, un libro per ogni malattia. Gotetevelo e magari fatelo anche voi!

book-cute-floral-girl-photography-Favim.com-276271
– Diabete – Un libro troppo, troppo dolce
ho fatto fatica a trovarne uno, ma poi mi sono ricordata che ho appena regalato a un’amica Colazione da Tiffany per questo motivo. L’ho apprezzato più del film, ma tutta questa affezione che hanno tutti per il personaggio di Holly – che io ho trovato insopportabile – non la comprendo.

– Varicella – Un libro che non rileggeresti
Il diario di Bridget Jones… carino per l’estate 2011, ma niente di così entusiasmante.

– Influenza – Un libro che si diffonde come un virus
Fateci caso… i libri di questo genere spesso nel titolo hanno dei numeri! O_O

– Malattia ricorrente – Un libro che rileggi spesso o ogni anno
Questo è particolarmente difficoltoso perché dopo aver terminato un libro rimane un po’ nelle mie immediate vicinanze, ma poi lo trasferisco in montagna dove ho il mobile-archivio dei libri già letti (aprire quel mobile è sempre come reincontrare dei vecchi amici che non vedo da tempo…)
Mi capita di rileggerne alcuni stralci, ma non credo di aver mai riletto interamente un libro.

– Insonnia – Un libro che ti ha tenuto sveglia
Per quanto la mia stima per King sia molto scarsa ammetto che alcune pagine de Il gioco di Gerald (il primo e più mediocre libro del ‘maestro’ che abbia letto) mi turbarono, complice il fatto che lo leggevo a letto prima di dormire. Invece in positivo ricordo che Via col vento l’ho iniziato e finito nell’arco di una settimana rinunciando anche a qualche ora di sonno.

– Amnesia – Un libro che hai letto, ma di cui hai dimenticato tutto o quasi
Mi dicono sempre che io ricordo tutto, anche i particolari più insignificanti di conversazioni avvenute anni fa. Soprattutto coi libri noto questa mia caratteristica, anche dei libri che nemmeno sono tali che ho letto sotto l’ombrellone durante le vacanze delle medie ricordo almeno una scena significativa. Però ora che guardo la mia sempre aggiornata lista di tutti i libri che ho letto noto che per quanto mi fosse piaciuto Il fasciocomunista da cui poi è stato tratto il film Mio fratello è figlio unico ricordo davvero pochissimi dettagli.

– Asma – Un libro che ti ha tolto il fiato
Soffocare di Palanhuk? Ok, battuta scontata, ma non ho una risposta seria.

– Malnutrizione – Un libro povero di contenuti
Credo che come La mia vita bassa di Guido Bagatta non ce ne possano essere. Ed è pure uno di quei libri che ho comprato nuovo… che errori che si fanno in estate quando si è giovani! Pure Tre metri dopra al cielo lo comprai in agosto… e per giunta in edicola!

– Mal di mare – Un libro che ti ha portato in un altro mondo
Il cavaliere d’inverno di Paullina Simmons. Invece di studiare per la maturità affrontavo l’inverno russo durante la seconda guerra mondiale con Tatiana e Alexander!

Annunci

Ehi tu! Avrai qualcosa da dire, no?!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...