Federica Belletti, il crowdfunding in Italia e il risentimento online

Stamattina ero alla presentazione del libro “Le 42 leggi universali del carisma” di Rudy Bandiera.
Si è parlato tra le altre cose di come sul web si usi la parola “invidia” spesso a sproposito, in quanto quello che porta le persone ad avercela col prossimo su internet spesso non è l’invidia, ma il risentimento.
Molti non invidiano la posizione di qualcuno, vorrebbero semplicemente che quel qualcuno il tal privilegio non l’avesse.

Oggi pomeriggio vedo questo post di Barbie Xanax che mi ha immediatamente portato a questi commenti.
Trovo siano l’esatto esempio di quanto diceva Rudy stamattina.

Per chi non ha voglia di aprire i link, Federica Belletti è una ragazza che ha tentato il test di ammissione alla Columbia University, è stata ammessa e ha iniziato una raccolta fondi online per poter pagare la retta universitaria al corso di laurea magistrale in Produzione Creativa per il 2015, dal momento che i suoi genitori sono operai e non se la può permettere, nonostante abbia già alternato studio e lavoro.

Questo scrive nella sua pagina su Gofundme:
La Columbia non solo insegna, ma da la possibilità di creare un portfolio vero, professionale.
Un lavoro che non si chiude nel cassetto ma che la stessa università promuove nei festival più importanti del mondo, come il Sundance. C’è inoltre un motivo metodologico.
Voglio imparare come gli statunitensi capitalizzano la loro “cultura”, come riescono a fare “impresa”, a differenza dell’Italia dove queste due risorse non viaggiano sullo stesso binario.

La mia positività non mi ha mai illuso. Durante la mia esperienza lavorativa negli Stati Uniti nel corso del 2014, alternando studio e lavoro, in quattro mesi, ho preparato 4 domande di ammissione. Ci ho creduto davvero anche se un velo di scetticismo è stato il mio scudo in vista di un possibile fallimento, di una sconfitta che era probabile ma che non è arrivata. Alla fine il sogno è diventato realtà: la Columbia University mi ha aperto le porte del suo campus e delle sue immense possibilità.

Insomma, una ragazza che si è impegnata, non ha battuto la fiacca, si è fatta un mazzo sicuramente più grosso di quello che mi sono fatta io che ho 3 anni più di lei, ha un sogno e lo condivide su internet chiedendo una mano.
La sua storia ha avuto la fortuna di essere condivisa su grosse testate online come HuffingtonPost Italia e lì sono arrivate raffiche di insulti e risposte che mi fanno gelare il sangue.
Non mi soffermo su quelle che riguardano la diatriba “sistema universitario americano” VS “università italiana”, lo fa già Barbie Xanax nei commenti al suo post e ne sa sicuramente più di me parlando del suo stesso settore.

Cito qualche estratto di questi capolavori:

  • e perché ha voluto iscriversi laggiù se non se non se lo può permettere?
  • se non hai i soldi per andarci non presentare neanche la domanda e studia in Italia come fanno tanti altri ragazzi! non è certo la Columbia che ti garantirà il successo nella vita. Le collette lasciamole per cose più importanti…
  • Illusa. Fa qualche sacrificio e metti via o soldi. Ma non potevi pensarci prima? Chiedere soldi in questo modo ti scredita parecchio.
  • in tanti inclusi i miei figli si son dovuto accontentare di un diploma avendo grandi potenzialità causa crisi dilagante
  • Io voglio i soldi per una cucina ca bene mo faccio una colletta, ma vergognati c’è chi non ha soldi per mangiare

… fino ai sempreverdi “spaccia” e, dato che si parla di una ragazza non mancano i “fai pompini e li trovi subito i soldi”.

Ora.
Federica si vuole iscrivere a un corso di cinema e non di medicina, quindi sicuramente è una causa meno nobile del contribuire alla formazione di un futuro chirurgo che salverà delle vite.
Ma ha un sogno e chiede una mano per poterlo realizzare.

Probabilmente ha tentato l’ammissione pensando che non ce l’avrebbe mai fatta, tanto per vedere come funzionava e dal momento che è stata ammessa in quel 7% prova il tutto per tutto per poter arrivare dove desidera.

Se si ragionasse solo facendo le cose che si è sicuri di realizzare non si uscirebbe nemmeno di casa quando si sa che si arriverà in ritardo.
Per questo si tenta sperando di riuscire.
Entro il 31 luglio deve raccogliere 60 mila euro, ha aperto la campagna per tutta l’Italia, non ho voglia di fare i conti ma non credo che sia una missione così impossibile.

Solo che deve scontrarsi con la mentalità italiana di cui parlava Rudy, in cui tutti lavorano davanti al computer, ma se c’è qualcuno che magari lavora coi Social creando partnership con le aziende per sponsorizzare prodotti deve andare “a spaccarsi la schiena” perché sennò sta rubando, non si sa bene a chi.
Penso alle varie beauty guru di YouTube o ai qualcosa-blogger, che magari non sono tra le figure professionali più utili del mondo, ma da una passione hanno fatto un mestiere vero, che ci piaccia oppure no, e vengono quotidianamente attaccati/e da sedicenti minatori che “lavorano davvero”.

Dice Rudy in “#DigitalCarisma”
“Se pensi che una cosa possa essere giusta per te oppure giusta in senso assoluto allora sappi che è la seconda quella davvero giusta, non la prima.”

Per cui, se credi che sia giusto che una ragazza marchigiana di 23 anni vada a studiare in una prestigiosa università americana anche se di suo non ha i soldi per permetterselo, smetti di pensare a quando TU o i TUOI figli non avete potuto fare la tal cosa perché non potevate.
Non è la VOSTRA storia, è la SUA, e il confronto non porterà da nessuna parte.

Per cui se anche non fai la donazione perché non te lo puoi permettere o pensi che ci siano cause più urgenti abbi il buongusto di tacere, senza provare il risentimento di cui si parlava prima.

Per concludere, questi sono i mezzi che sta usando Federica per sostenere la sua campagna: una pagina Facebook, un profilo Twitter e naturalmente la pagina su Gofundme dove fare le donazioni.

E aggiungo pure il link della mia sfigatisima raccolta fondi
http://www.kapipal.com/videoquerz
molto meno impegnativa della sua ma altrettando lenta… 😀

Chissà che questo post non porti due spicci anche a me!

stockvault-man-putting-money-in-a-bank127721Anche l’operaio vuole il figlio dottore e pensi che ambiente ne può venir fuori!
Non c’è più morale Contessa!”

Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. cassy95 ha detto:

    Buongiorno,

    Mi chiamo Cassandra Testa. Sono una ragazza di 20 anni.

    Il mio sogno è quello di conseguire la laurea in Sicurezza Informatica, ma purtroppo per problemi familiari ed economici non ho i fondi per permettermela.

    Mi sono diplomata all’I.T.E. Tosi di Busto Arsizio con il massimo dei voti (100/100) in Sistemi Informativi Aziendali.

    La mia passione è l’informatica, in particolare la programmazione e la creazione dei siti web.

    Con questo corso di laurea avrei numerose competenze sia nel campo della sicurezza informatica che nello sviluppo di applicazioni web e mobili, inoltre nell’ultimo anno sono presenti due materie a scelta e tra queste vorrei intraprendere la strada dei Sistemi biometrici (ad esempio l’utilizzo dell’iride, delle impronte digitali o addirittura del DNA per identificare unicamente una persona), questi ultimi sono la direzione verso cui sta andando la nuova tecnologia e credo che possano risolvere numerosi problemi legati al furto d’identità e vari crimini informatici.

    Se avrete possibilità anche solamente di leggere la mia storia e di aiutarmi a condividerla, ve ne sarei molto grata.

    Il link della campagna è gofundme.com/cassandra-degree.

    Nel sito trovate numerosi update, in particolare sono stata pubblicata su La Provincia di Varese e su VareseNews (http://www.varesenews.it/2015/07/ho-un-sogno-da-realizzare-chi-mi-aiuta/384645/).

    Vi ringrazio in anticipo per l’ascolto

    Saluti

    Cassandra Testa

    “Una passione che dura tutta la vita è un privilegio, indipendentemente dal prezzo che ci chiede.” (Agatha Christie)

Ehi tu! Avrai qualcosa da dire, no?!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...